{[adsense:type=leaderboard]}

ICI

Ti occorre un commercialista?

Invia la tua richiesta specificando il servizio di cui hai bisogno.

In breve tempo i professionisti della tua zona ti ricontatteranno fornendoti ogni informazione su servizi e costi.


Descrizione ICI

L’ICI è un’imposta sugli immobili, stabilita dal decreto legislativo numero 504 del 1992. Sono soggetti al pagamento dell’ICI: i proprietari di immobili, i titolari di diritti reali di uso o di usufrutto su un’immobile. Questo diritto di godimento su proprietà altrui viene definito enfiteusi, e può essere esercitato su fondi agricoli, su fondi edificabili o su fondi già edificati. I titolari di questo diritto di godimento sono tenuti a pagare l’ICI presso il comune in cui la detta proprietà è ubicata. Per quanto riguarda invece gli immobili concessi in leasing, a pagare l’ICI è il conduttore del leasing e non il titolare del diritto di proprietà.

Nel caso infine di immobili concessi in affitto, la soggettività passiva dell’ICI passa dal locatore al locatario, a cui spetta ovviamente il pagamento dell’ICI. I condomini, invece, sono soggetti al pagamento dell’ICI per le parti comuni con rendita catastale verificata e attribuita. Ovviamente i pagamenti vengono ripartiti tra i singoli condomini, e il versamento dell’imposta ICI spetta all’amministratore.
L’imposta viene calcolata annualmente in base al valore degli immobili certificato al primo gennaio dell’anno in corso. Ogni comune, sul cui territorio si trova l’immobile soggetto all’ICI, stabilisce la propria aliquota, che solitamente non supera il 7 per mille e va calcolata sul valore catastale dell’immobile.

La dichiarazione ICI va ripresentata ogni qualvolta si verifica una cambiamento della consistenza del patrimonio immobiliare e delle relative riduzioni e detrazioni.
Tali variazioni potrebbero corrispondere all’acquisto o vendita dell’immobile; alla locazione finanziaria (leasing) dell’immobile; alla variazione del valore; alla perdita o all’acquisto del diritto di esenzione o del diritto di esclusione dal pagamento dell’imposta ICI; al cambio di destinazione d’uso dell’immobile.

Il pagamento dell’ICI avviene tramite un apposito bollettino, che consente il calcolo grazie ad un archivio delle singole aliquote stabilite dai vari comuni italiani. Attualmente è anche possibile pagarle l’ICI tramite carta di credito o altri servizi bancari.

Trova il professionista per ICI nella tua zona